antichi c

Sun Tzu

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

o

 "La guerra e il Tao dell'inganno”

      Sun Tzu, L'Arte della Guerra

Sun Tzu (孫子T; 孙子S, Pinyin: Sūnzǐ; Wade-Giles: Sun Tzu)[1] (544 a.C. – 496 a.C.) è stato un generale e filosofo cinese, vissuto probabilmente fra il VI e il V secolo a.C.. A lui si attribuisce uno dei più importanti trattati di strategia militare di tutti i tempi, L'arte della guerra (孫子兵法, Sūnzǐ Bīngfǎ, ).

 Il suo nome di nascita era Sun Wu (tradizionale = 孫武, semplificato = 孙武, pinyin = Sūn Wǔ), ma era conosciuto al di fuori della sua famiglia anche col nome di cortesia Changqing (長卿). Sun Tzu ha avuto un significativo impatto sulla storia cinese e asiatica, sia come autore dell'Arte della Guerra che attraverso le eggende. Tra il XIX e XX secolo il libro di Sun Tzu è cresciuto in popolarità nel mondo occidentale e ha trovato utilizzo in vari ambiti nella cultura sia asiatica che occidentale.

Leggi tutto...

L'Arte della guerra

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L'Arte della guerra

I Trentasei stratagemmi sono un trattato di strategia militare cinese che descrive una serie di astuzie usate in guerra, in politica e nella vita sociale, spesso tramite mezzi non ortodossi e ingannevoli. Il testo è stato scritto probabilmente durante la Dinastia Ming (1366-1610).

  Scoperta e storia del testo

Nel 1939 in un mercato dello Shaanxi nella Cina del nord, un ufficiale del Guomindang scopre un libro di ricette sull'immortalità. Alla fine dell'opera si trova un breve trattato di strategia militare intitolato I Trentasei Stratagemmi. Il testo fu pubblicato da un editore locale nel 1941, ma divenne di dominio pubblico con la revisione pubblicata dal Partito Comunista Cinese sul giornale Guangming Daily (光明日報/光明日报) il 16 settembre 1961. Fu quindi ristampata e distribuita con popolarità crescente.[1]

Leggi tutto...

Agatocle

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Così sarà, e chi dice il contrario merita la morte…

Agatocle – uno dei 300 delle Termopili

Io, che domani devo morire, scrivo queste parole alla luce di una torcia aspettando che faccia giorno. Contemplo lo splendore delle stelle, e il loro scintillio è molto diverso dall’oscurità che avvolge i cadaveri che si stendono davanti a me, gli stessi che tingono di rosso la melma che calpesto e il cui olezzo acre mi ripugna tanto quanto il sapere che domani sarò uno tra loro. Io, Agatocle, soldato spartano, faccio la guardia al passo delle Termopili, so che oggi ci hanno circondato, e che questo posto sarà la mia tomba, e al pensarlo i l mio stomaco si contrae di freddo, come se il gelo della morte volesse invadere già il mio corpo.

Leggi tutto...